Thursday, October 25, 2007

Ieri siamo andati a vedere i Gorefest a Milano. Non c'era quasi nessuno. Una sessantina di persone, circa. Quasi tutti dei metallari all'ultimo stadio. Nostalgici come noi ma, incredibile, ancora più a pezzi. Nessuno aveva mai visto i Gorefest prima, eppure ce li eravamo ascoltati parecchio, quando avevamo più capelli, e gli stessi chili. Eravamo ingaynati, e per bene. Arrivare al Rainbow e non trovare nessuno non ti fa salire proprio una gayna biblica. Ci siamo ricordati dei meravigliosi anni '90, quando compravamo e rubavamo qualsiasi disco senza una tipa che cantasse della Century Media o della Nuclear Blast, e sballavamo. Ora ne siamo fuori, in qualche modo. Siamo cresciuti. Siamo più equilibrati. Ci facciamo prendere meno dall'ingaynamento, scatta una sorta di scrematura automatica. Beh la questione è che i Gorefest non sono a pezzi, questo no, non se lo meriterebbero. Il problema è a monte. Tanto a monte. Quindici anni fa a monte.
I Gorefest facevano cacare già quindici anni fa.
Il problema non è recente e non è nostro. Ma voi, voi che ci siete ancora sotto: cosa cazzo vi dice il cervello? Non potete uscire e trovarvi una tipa? Non potete farvi le seghe e basta? MA avevate più di trent'anni, tutti voi stronzi. E ancora non ci siete arrivati?
Che amarezza.


4 comments:

Paso said...

scusate l'OT, ma per caso questo qui è un amico del sindaco?
http://tinyurl.com/yta8st

solomacello said...

Il Sindaco non ha amici solo dietologi

thrash minimale anni 80 said...

io sono andato a vederli a Roma... che dire se non che spaccano il culo nonostante gli anni come e più di prima. totale pubblico pagante secondo me non più di 50 cristi.

Lollodj said...

Vi giuro che mai avrei pensato di trovare un blog che parla di Metallica, Dream Theater e Dog eat Dog, metal, pallanuoto e bestemmie nella stessa pagina.
Mi piacciono i blog con le bestemmie.