Wednesday, December 02, 2009

Ecco gli orari di stasera AGGIORNATI!

Apertura porte: 20.00

The Mourning 20.20

Noscrape 20.55

El Thule 21.10

Porn 21.50

MELVINS 22.30
(nel set dei Melvins sarà incluso anche un set dei BIG BUSINESS!)

Ecco gli orari di stasera:

Apertura porte: 20.30

The Mourning 20.50

Noscrape 21.15

El Thule 21.40

Porn 22.20

MELVINS 22.50
(nel set dei Melvins sarà incluso anche un set dei BIG BUSINESS!)

A seguire: SoloMacello DJ Set col peggio del peggio.
In collaborazione con Perkele.it

Thursday, November 26, 2009


DEV'ESSERE IL COGNOME CHE PORTA SFIGA!

"Ronnie James Dio has been diagnosed with the early stages of stomach cancer. We are starting treatment immediately at the Mayo Clinic. After he kills this dragon, Ronnie will be back on stage, where he belongs, doing what he loves best, performing for his fans."

RIPIGLIATI ALLA SVELTA, RONNIE!

e per chi non sapesse chi è il nano qui sopra che sta per (speriamo di no) lasciarci il pacco...


Thursday, November 19, 2009

La prima levata di scudi sul nuovo album di Burzum, novello uomo libero.
Lo diciamo ora ma poi consideratelo il commento ufficiale di SoloMacello su chiunque si senta in dovere di dire la sua opinione su Burzum.


RELAPSE RECORDS & MACELLO MAGNOLIA presentano:
BURIED INSIDE (Can) + TOMBS (USA) live
+ SoloMacello UberMetal DJ Set

Due delle migliori formazioni della "nuova scuola" Relapse (mettiamoci i Baroness e siamo a posto) in diretta da oltreoceano per farci vedere come si ridefiniscono i confini del post-hardcore e della psichedelia "pesante".

I Buried Inside riprendono la lezione dei primi Isis e la appesantiscono ulteriormente. Lenti ma della densità del piombo.
http://www.myspace.com/buriedinside

I Tombs da Brooklyn sono invece il miglior gruppo "nuovo" a firmare per Relapse negli ultimi... 5 anni? All'incrocio fra Unsane, Voivod e Pelican, comprendono in formazione ex-membri del culto assoluto Anodyne.
http://www.myspace.com/tombsbklyn

DURANTE LA SERATA IN REGALO magliette, poster, adesivi e promo RELAPSE!
Grazie a Masterpiece distribuzione per l'aiuto

Tuesday, November 17, 2009

I meno virili fra di voi forse conosceranno il blog Nonsischerzapiù, altrimenti noto come il Blog Con Più Problemi Tricologici A Nord Del Continente Antartico.

Nonsischerzapiù ha questa rubrichetta -che crede simpatica- sul fatto di abbinare pessima musica e alimentazione ancor più scadente (quasi sempre a base di cibi precotti) in cene solitarie.
Di sicuro, almeno, non troverà capelli nella minestra.
La rubrichètta (con la "è" milanèse) si chiama Milanize Me perchè Nonsipettinapiù è convinto che questa pseudoalimentazione condita dall'ascolto di musiche rivoltanti sia una sorta di cifra stilistica del vivere moderno milanese. La città che vive in casa, la difficoltà di socializzare, la socialità translucida ecc.ecc.... Tutte fregnacce che dice perchè non sa farsi un toast e un caffè.

SoloMacello lancia quindi, in scherno e risposta, una nuova rubrica destinata a chiudersi immediatamente dopo il primo post, ovvero questo.

SATANIZE ME
Minestra di qualcosa con croce rovesciata fatta con la sottiletta
Da Assaporare con: Qualsiasi disco metal.

Friday, November 13, 2009

IL RE E' NUDO



Un piccolo passo per dei metallari, ma un balzo avanti enorme per l'intera comunità gay mondiale.
Dopo Rob Halford, il più grande coming out metal della storia.
Ebbene sì.
SoloMacello è nudo.
SoloMacello prova dei sentimenti, e alcuni di questi sentimenti non sono propriamente virili.
Ma c'è un buon motivo per tutto questo.
I Motorpsycho sono tornati a spaccare il culo come se fosse il 1997.
Due concerti, tre lacrimucce.


Lacrimuccia ricchiona#1
Basta, basta caliamo le braghe. Noialtri non siamo dei duri. Siamo dei mollaccioni che si commuovono, che vivono di ricordi, che rimembrano un passato migliore. Migliore perchè ha la grana quanto più possibile vicina alla verginità musicale di tutti noi (e forse mica solo musicale). Migliore perchè i dischi degli anni '00 dei Motorpsycho si può anche lasciarli da parte. Migliore perchè passati i trentadue cominciano a ristampare i tuoi dischi della giovinezza e cominci a sentirti vecchio... e un po' ti piace. Puoi finalmente prendertela coi pischelli, bucargli il pallone e fare quello vecchia scuola. Puoi andare a un concerto dei Motorpsycho -come ci sei sempre andato d'altronde- e sapere che, mal che vada (tipo al Rolling Stone un due o tre ani fa), qualche vecchio amico lo incontri. L'ultima volta che vi eravate visti era a un concerto dei Motorpsycho. Come ieri sera a Trezzo. Un susseguirsi di mani che si alzano, di nomi chiamati con sorpresa e di abbracci inaspettati. Riconoscere la tua gente, trovarci in mezzo tutti i diversi gradi di sfiga, setacciare a primo acchito i fan dagli invitati. Cantare, cantare a squarciagola. Cantare a squarciagola Plan#1: "You're just like... meeeeeee".

Nota per i poser. Prima che cominciate a farci il funerale è il caso di dirlo, però: Buscadero, non ci avrai mai! Invecchieremo alla nostra maniera e creperemo felici. Come i Motorpsycho.
SoloMacello1

Lacrimuccia ricchiona#2

E’ il 1996. Ho 19 anni e ho i capelli lunghi e sono metallaro oltre il buon senso. Tutti i pomeriggi mi fermo a scuola perché per quelli come me ci sono i corsi artistici. Che tradotto vuol dire che passo ore a farmi canne con i più sfigati ed emarginati che si possano trovare in giro.

E’ aprile e si può fumare in giardino. Si sta bene. Una volta tanto forse non voglio dare fuoco al mondo. Vabbè vediamo come va la giornata.

Mi passano un walkman. Cristo il walkman. Se al mondo ci fosse un po’ riconoscenza, per tutte le cassette che ho comprato, la TDK dovrebbe mandarmi tutti gli anni per Natale un cesto con panettone e spumante fino al giorno della mia morte.

Sento per la prima volta ‘The Wheel’ e poi la sera la sentirò dal vivo al Babylonia.

E sentirò anche Plan #1 e Sinful

Ieri sera a Trezzo ho risentito Plan #1 e Sinful.

In mezzo ci sono stati dischi buoni e meno buoni, tour eccezionali e concerti… hmmmm diciamo che quando sono passati l’ultima volta dal Rolling Stones ci sarei rimasto meno male se mia madre mi avesse rigato la macchina usando un crocifisso.

Ogni volta che vedo i Motorpsycho è così. Sembro un ambulante. Porto il saccone in spalla, lo apro, stendo la coperta, dispongo i ricordi. E spero che quello che mi troverò davanti sia buono quanto quello che mi sono portato dietro. E le inculate sono capitate. Possono capitare quando ti aspetti tanto da qualcuno.

Forse ho anche sperato che tutto andasse a rotoli per mettere il punto e andare avanti.

Ma poi arriva l’istante in cui ci si ricorda perché siamo tutti lì in quel momento e succede che risento Plan #1 e Sinful e stavolta il saccone è talmente gonfio che per portarlo a casa mi serve una cariola.

SoloMacello2


Lacrimuccia ricchiona#3

Ci son dei gruppi che si devono amare a prescindere. I Pavem..., cioè si scherza, i Motorpsycho volevam dire. Son quei gruppi che uniscono tutti. Un po’ come Saviano su Fazio. Però non sono un bluff. Uniscono l’indie con le converse, il nerd sfigato, l’impiegato di banca prog, il metallozzo con la felpa degli Stratovarius e quello più evoluto con il tanga dei Wolves in The Throne Room. Capo chino, passione, sudore. E sempre un colpo di coda. Quello di questi ultimi giorni ha dell’incredibile. Va bene l’amore, ma l’oggettività ci deve sempre essere. Ed un po’ di paura che ormai il più fosse stato scritto e che la maniera facesse bomba libera tutti come Rezzonico nella TV Svizzera, beh c’era. Spazzata via dopo cinque minuti netti di concerto. Cinque di numero. Perché quando parti con ‘Watersound’, parliamo di Bologna eh, è già una dichiarazione. Una dichiarazione d’amore corrisposto verso quei capelloni, pelati e stempiati che son lì sotto e verso le tipe che li accompagnano. O viceversa. Sarà un concerto della madonna, come da svariati tour italici dei MP non capitava. Non che le volte scorse fosse una cosa brutta. Ma se la paura di cui sopra c’era, da qualche parte sarà venuta fuori, o no? Due ore e oltre in cui ti scordi dei tuoi cazzi, dei problemi in ufficio, del mutuo e di Frey, che se uno si presenta con 18 milioni di pippoli se lo porta via ed addio gembions ligh. Son problemi. E poi quando in scaletta hai ‘All Is Loneliness’, ‘Cornucopia’, ‘Whishing Well’, ‘Kill Some Day’ e ‘Greener’, suonate a quel modo, acide e massicce quanto basta, problemi non ce ne sono. Mai.

dal nostro corrispondente in Meridione




Motorpsycho - Hey Jane from blurp76 on Vimeo.

Motorpsycho - Wishing Well from blurp76 on Vimeo.







Thursday, November 12, 2009


Grande successo per il concorso "PELATI E CONTENTI"!

A questo link i vincitori che l'altra sera, in occasione del concerto di Nick Oliveri e Macello Magnolia, sono stati felici di ammettere i propri problemi tricologici per avere in regalo una copia di DEATH ACOUSTIC.

Tuesday, November 03, 2009

SOLOMACELLO
alias IL DONO DI DIO SATANA AL METAL
ci tiene a ricordarvi che la nuova stagione di
MACELLO MAGNOLIA,
ovvero la serata mètal-e-non-solo più stupefacente delle intere terre emerse,
sta per ripartire.

Dopo aver passato Giugno, Luglio, Agosto, Settembre e Ottobre a riprenderci dalla sbronza che ci siam presi al MIODI, è ora di ricominciare a bere gratis e suonare la nostra musica preferita in pubblico: l'unica differenza con casa nostra è che ci dobbiamo mettere i pantaloni.

Due gli appuntamenti a scadenza ravvicinata: Domenica 8 Novembre gran debutto con VENOMOUS CONCEPT e Orange Man Theory e Martedì 10 Novembre NICK OLIVERI (ex-Kyuss, ex-Qotsa, ex-Mondo Generator, ex-capellone) supportato da Loud Nine e The Big Sound Of Country Music One Dead Man Band.

*****

DOMENICA 8 NOVEMBRE 2009
10 sacchi + tessera ARCI
Dalle 22.00
VENOMOUS CONCEPT
+Orange Man Theory
+SoloMacello dj


L'occasione è più unica che rara: vedere membri di due gruppi nel Guinness Dei Primati sullo stesso palco non è proprio una stronzata.
Perchè nel Guinness dei Primati? Perchè sembrano delle scimmie? No.
Per questo:

E questo:

KEVIN SHARP (Brutal Truth)
DAN LILKER (Anthrax, S.O.D., Brutal Truth, Crucifist e seimila altri)
DANNY HERRERA (Napalm Death)
SHANE EMBURY (Napalm Death, Unseen Terror, Meathook Seed, Brujeria & more)

L'abbiam già detto ma lo ripetiamo: ad aprire le non-danze gli Orange Man Theory da Roma.

*****

MARTEDI' 10 NOVEMBRE 2009
8 sacchi + tessera ARCI
dalle 21.30
NICK OLIVERI (solo acoustic)
+ Loud Nine
+The Big Sound Of Country Music One Dead Man Band
+SoloMacello
special quasi-country DJ set

Martedì prossimo 10 Novembre arriva invece quel gran bel pelatone di NICK OLIVERI - che per i più distratti è quello che, prima dei Queens Of The Stone Age, ha suonato nei Kyuss: è suo il basso di Blues For The Red Sun. Per Macello Magnolia lo troveremo in veste acustica - più o meno come potete vedere nel video qui sotto, magari un pochino meno fatto - ma il video è girato in Olanda e si sa, quel che succede in Olanda rimane in Olanda.

In collaborazione con Audioglobe abbiamo anche preparato per voi un magnifico concorso che ricorda a tutti l'uscita del nuovo album Death Acoustic (che anche solo per assonanza sembra una bella tirata di culo alla ciofeca dei Metallica) e la ristampa con bonus CD di Cocaine Rodeo. Trovate informazioni sul primo e sul secondo qui e qui.

Cosa c'è in palio? 5 copie di Death Acoustic!
E chi le vince? Le vincono i primi 5 pelati col pizzetto che entrano al Magnolia Martedì prossimo!
E se sono una tipa? Ci dispiace. Lasciaci il numero e ti chiamiamo per il prossimo concorso.



Wednesday, October 28, 2009

Chi assomiglia a chi?
LE SOMIGLIANZE METAL!!!!!!!!!!!!!!!!!



Evan Fumagalli & Corrado Seinfeld

Tuesday, October 27, 2009

La Rubrica Scientifica di SoloMacello
02


Qui troverai ulteriori informazioni sulla vita e le abitudini di questo splendido animale (non il Sindaco)

Thursday, October 22, 2009

SCOOP!

Il mondo del metal, specialmente quello del metal estremo, è elitario e spietato. Se non hai fatto la pelle (o almeno il culo a coltellate) a qualcuno e se non hai bruciato una chiesa coi chierichetti dentro potrai darti da fare quanto vuoi, andare a tutti i concerti, sfoggiare magliette satanicissime, comprare idschi in edizione limitata di 5 copie e tutto quel cazzo d'altro che vuoi: ma rimarrai sempre una sorta di Ringo travestito da panda. Un poser insomma.

Bård G. Eithun non è un poser. Bård G. Eithun è stato in gabbia per omicidio - omicidio vero: uno gli ha rotto il cazzo e lui l'ha fatto fuori. Tra l'altro a Maggio quando siamo andati a vedere gli Ulver a Lillehammer siamo passati in mezzo al parchetto dov'è successo e ci siamo arrazzati perchè tutto quello che è evil, pittato e puzza di morte è pettinato.

Ora Bård G. Eithun, che si fa anche chiamare Faust, era il batterista degli Emperor. Ora però è uscito dal gabbio e ha parzialmente abbandonato il black metal sinfonico (ricordiamo che gli Emperor sono l'unico gruppo black metal con le tastiere a risultare pettinato) e... SORPRESA! Deve aver ricevuto, evidentemente, tutte le lettere di stima e sostegno che in questi anni gli abbiamo mandato, perchè nel disco del suo nuovo gruppo, i MONGO NINJA (nome del millennio) ha DEDICATO UN PEZZO AL SINDACO DEL METAL!!!!!

Si chiama KIDS WITH TITS e lo scaricate da qui!
GRAZIE BåRD G. EITHUN GRAZIE PORCODDIO BåRD G. EITHUN GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE BåRD G. EITHUN DIO LUPOOOOOOOOOO GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE BåRD G. EITHUN!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



Bård G. Eithun fa il bullo con i giornalisti durante la session fotografica

Wednesday, October 21, 2009



Guest infamata del Dottor Celtic Freud.

Solomacello si è sempre dichiarato nettamente sfavorevole a tutti gli altri generi musicali al di fuori della musica più pettinata del mondo, ovvero il metal. Per questo ci ha sempre fatto cacare il rap, tipica musica da negri, salvo qualche rara eccezione che univa tale musica al metal, come per esempio la collaborazione tra Anthrax e Public Enemy o i primi dischi di quegli ebrei dei Beastie Boys. Data questa avversione, non ce n’è mai fregato un cazzo di quell’insieme di burini di Roma noti sotto il nome (davvero originale e minaccioso…) di Truceklan. Inoltre, il fatto che piacciano a un Noto Appezzi li rende ancora peggiori ai nostri occhi.

Ora, non siamo qui per discutere su quanto i Truceklan facciano cacare a spruzzo, né tantomeno parlare dell’ arresto di alcuni di loro (su questo, però, diciamo che sono dei veri babbi: pensavano forse di passare inosservati agli sbirri dopo avere sbandierato a destra e a manca nelle loro canzoni quanto sia pettinato spacciare e usare droghe vere e sostanze-placebo?).

Quello che ci dà in testa è che uno di loro si è dato il seguente nome: Metal Carter!! Vi rendete conto cosa voglia dire per noi di Solomacello vedere la parola METAL in un contesto non solo rap ma anche cafone e, soprattutto, romano? E’ una cosa inaccettabile, ai limiti del blasfemo satanico.
Tuttavia, ci siamo domandati chi cazzo sia questo tizio per usare così a sproposito il termine Metal e ci siamo imbattuti in un’intervista che riportiamo parzialmente (presa da qui):

INTERVISTATORE: Come nasce il nome Metal Carter?

METAL CARTER: METAL nasce perché il metal è stata la mia prima passione musicale, mentre CARTER perché è un cognome talmente comune e "anonimo" negli Stati Uniti, come Rossi in Italia, che mi ha subito colpito. E poi, in finale, il nome "Metal Carter" suona bene, è d'impatto.

I.: Raccontaci un pò quando e come è nata questa passione per il metal.

M. C.: La mia passione per il metal è nata quando avevo 11-12 anni, scoprii questo genere da solo…leggendo i giornali, ascoltando radio e tv (per quel poco di decente che passavano).

I.: Che generi metal prediligi?

M.C.:Adesso sto in fissa col thrash anni 80-inizio anni 90, e con l'heavy metal più classico.

I. Quali sono i tuoi gruppi metal preferiti?

M.C.: Slayer fino a "Seasons In The Abyss" incluso, W.A.S.P. i primi 3 dischi (culto!), Morbid Angel (i primi 3 album), Vio-lence, Testament, Terrorizer ("World Downfall" arghhhh!), Motley Crue, Judas Priest, Manowar, Dark Angel, Nuclear Assault, Ozzy Osbourne, Godflesh (anche se non so fino a che punto sono classificabili metal), Skid Row, Overkill, Accept, Pantera, Poison, Candlemass, Exodus, Alice Cooper, "Appetite For Destruction e "Lies" dei Guns n' Roses, Motorhead, Lizzy Borden, Napalm Death, Exciter, D.r.i., S.o.d., M.o.d. ecc.ecc.…. Ultimamente mi sto (ri)spaccando le orecchie con "Left Hand Path" degli Entombed.

Da questi pochi passi si evince chiaramente come Metal Carter non sia altro un LECCACULO DELLA MUSICA PIU’ PETTINATA DEL MONDO, di cui non solo osa citare (anzi, elencare in modo pedissequo) una serie di classici, ma anche la pettinatissima attitudine che la caratterizza. A questo riguardo, si veda per esempio questo video, che scimmiotta in modo cafone e scorreggione cose già mostrate dai Paradise Lost del primo periodo e gli Iron Maiden.





METAL CARTER: CACATI ADDOSSO!

Friday, October 09, 2009

E' FATWA!

Va bene va bene va bene porca madonna.
Adesso avete finito di rompere il cazzo.

Quando siamo cresciuti noialtri il rock era una cosa seria. Il metal figuriamoci.

Avvicinarsi alla musica del diavolo (che non era solo il metal, giusto per mettere le cose in chiaro per i meno svegli di voi) significava firmare, con l'Oscuro Signore, un contratto preciso, e irrevocabile.

Arriveremo a dire, contraddicendo una buona parte dei nostri principi, che amare il rock -ancora più del metal, questo arriviamo a dire- è come andare in bicicletta.
Infilarsi una roba fra le chiappe e sudare? No: non si disimpara mai. Se sei rock, sei rock. Proverai a nasconderlo alla suocera, magari persino alla tipa (semprechè non te l'abbia data proprio per quello) ma se ci credevi prima ci credi anche quando giunge l'ora di rendere l'anima all'Oscuro Signore di cui sopra.

Invece il disgregamento dei costumi, dell'onore e del rispetto che affligge l'Itaglia ha portato a un processo secondo il quale il pubblico pecorone viene imbottito di troiate "rock" da una massa di cretini senza spina dorsale, brutti, bigotti, forse fasci e magari pure astemi, porco dio.
Ma soprattutto che di rock non hanno un cazzo, e non ce l'hanno mai avuto. E se credevano di averlo si sbagliavano.

Ringo? Andrea Rock? Rock TV? Virgin Radio?
Sottospecie di Berlusconi col chiodo, magari un pelo più alti e giovani (a parte Ringo).
Simulacri sfigati di quello che dovrebbe essere il rock che vi babbano passando i video dei Belladonna e degli In Flames (nuovi).

Siete l'insalata confezionata.
Siete gli OGM.
Siete il gelato al puffo.
Siete le tette di Pamela Anderson
Siete Cold Lake dei Celtic Frost
Siete Mauro Repetto
Siete i tatuaggi lavabili
Siete la pecora Dolly
Siete i CD dei marocchini in spiaggia (anche se in spiaggia non ci siamo mai andati)
Siete Caster Semenya
Siete Milli Vanilli
Siete il succo A.C.E. BRAVO
Siete le sigarette al mentolo
Siete una moneta da due euro e mezzo
Siete Ronaldo
Siete le Big Babol alla panna e fragola
Siete il tamarindo spacciato per Coca Cola
Siete la verginità della Madonna
Siete un mp3 a 96kbps (MONO)
Siete la pizza con l'ananas
Siete la cocaina tagliata
Siete McDonalds
Siete D'Alema
Siete l'alibi di Alberto Stasi
Siete Ghedini
Siete Tremonti
Siete Berlusconi

SOLOMACELLO LANCIA LA METAL-FATWA SU DI VOI!

Tuesday, October 06, 2009

L'ENNESIMA NUOVA RUBRICA!!???!!!??'!???!!!!

Chi assomiglia a chi?
LE SOMIGLIANZE METAL!!!!!!!!!!!!!!!!!




VRANGSINN (Carpathian Forest) & L'AFRICA




Wednesday, September 30, 2009


L'ENNESIMA NUOVA RUBRICA!!???!!!??'!???!!!!

Chi assomiglia a chi?
LE SOMIGLIANZE METAL!!!!!!!!!!!!!!!!!

JESSICA MURRAY & DAVE FLETCHER
SoloMacello Vs. S.A.T.A.N.

DISCLAIMER: Come abbiamo già detto SoloMacello non è (solo) un sito razzista.
Chiedeteci cosa pensiamo di padovani e bergamaschi.


Non ci crederete, perchè Luzzato Fegiz, il Vaticano, TV Sorrisi E Cazzoni, Metal Hammer e Rock Hard vi hanno traviato per anni.

La gara a confondere l'ascoltatore medio di musica metal con un satanista/pedofilo/spruzzato ha una lunga storia alle proprie spalle, ma SoloMacello, alias l'autorità metal più importante delle intere terre emerse, si è sempre schierata a favore del Demonio: primo perchè c'ha più figa, e secondo per dare in testa a preti, froci, vecchi e scribacchini metal che credono di saperla lunga.

Leggere il titolo del post sarà quindi uno shock per tanti di voi, in particolare quelli che, dietro nostro invito, hanno aderito all'iniziativa "Una profanazione al giorno toglie il cattolico di torno".

Ma forse dovremmo spiegarci meglio.
Anche perchè dobbiam tirar fuori una cosa abbastanza pesante.

Anzi diciamola subito così tolto il dente tolto il terrone: un grande amico e collaboratore di SoloMacello è meridionale. Avete letto bene. MERIDIONALE. Cioè non è nato* nel Grande E Produttivo Nord Italia, ma piuttosto giù, al Sud, nel paese della criminalità organizzata, delle parole incomprensibili, dei dipendenti statali e comunali e regionali e provinciali che fanno pause pranzo più lunghe di certi contratti co.co.co del Grande Nord Che Produce.

Questo personaggio è il Dottor Celtic Freud. Ma non è il Dottor Celtic Freud che vogliamo infamare. Era solo che non reggevamo più il peso di tale segreto. Però il Dottor Celtic Freud ci ha dato l'input per una considerazione che girava nelle nostre menti sataniche da un po'.

Tolto di mezzo il primo motivo di imbarazzo, torniamo a bomba.
SoloMacello Vs. S.A.T.A.N., dicevamo.

Li avete notati i puntini?
Perchè S.A.T.A.N. è un acronimo.

S.indacato
A.utonomo
T.erroni
A.l
N.ord


Come il solito giapponese babbeo che rimane a farsi le seghe sull'isola deserta e si piglia male quando scopre che la guerra è finita, i T.A.N. sono generalmente felici della loro emigrazione verso il Grande Nord (e come dar loro torto: è meglio in tutto e per tutto), ma non appena riescono a liberarsi dal giogo della loro umiliante origine geografica, mentre già stringono in mano il modulo dell'anagrafe per cambiare il cognome in "Perego Brambilla Casati Ravasi"... eccolalì la Sindrome Del Terrone Al Nord.

La Sindrome quando passa in fase attiva rilascia infatti un ormone chiamato "SMIT"** che altera chimicamente la percezione della realtà trasformando la percezione della produttività littoria e infallibile del Nord in semplice frenesia, e quella della concretezza spiccia dei modi (c'avrei anche da lavorare) in maleducazione e addirittura razzismo, nei soggetti più inclini all'autocommiserazione (cfr. casertani e napoletani).

E quindi sotto con le critiche miopi al paese europeo*** che li ha accolti, con 'sta cazzo di storia del mare che non c'è che se solo avessero aperto per una volta un libro (quello con scritto "Atlante") l'avrebbero saputo prima di imbarcarsi, con 'sta cazzo di storia che i pomodori non sanno di niente perchè non c'è il sole (fateveli paracadutare porco dio), con quell'altra cazzo di storia che quelli del Nord sono "freddi" - che anche questa bastava chiedere a tua madre per farsi confermare il contrario, Salvatò!


A PAESE DONATO NON SI GUARDA IN BOCCA!

VADE RETRO S.A.T.A.N.!




* Dottore non arrivare a cagare il cazzo "Ma io sono nato al Nord!" chè tanto terrone sei e terrone resti.

** Acronimo di Stavo Meglio In Terronia

*** Non è tutto una sottile metafora per parlare dell'immigrazione clandestina dal nordafrica. Negri > Terroni.

Tuesday, September 29, 2009

10 COSE CHE DOVETE SAPERE SUGLI IMMORTAL
prima di scendervi il disco nuovo

1- Il bianco del loro facepainting è considerato il BIANCO ASSOLUTO nella Scala Pantone

2- Una volta Abbath allo Zoo Di Berlano è stato scambiato per il Panda e ha dovuto uccidere a mazzate il custode del giardino zooligoci e quella baldracca tossica di Christiana F.

3- Gli Immortal sono in realtà, presi separatamente, mortali. Ma se non si scioglieranno mai vivranno in eterno

4- Bjorn e Assunta Immortal, abitanti a Bergen, hanno inspigabilmente deciso di chiamare i figli Abbath e Demonaz dopo un'indigestione di bistecche di balena

5- Dopo la pubblicazione di Battles in the North l'incidenza di cambi di sesso spontaneo tra i fan degli Immortal è la più alta registrata dagli incidenti nucleari di Mururoa

6- La nuvola di fuoco sparata in copertina di Diabolical Fullmoon Mysticism è ottenuta con una miscela tenuta segreta di Braulio, piscio, sangue di vergine e Crodino

7- Gli Immortal offrirono ad Hellhammer di entrare nella band in pianta stabile ma egli rifiutò volendosi dedicare ad altri progetti. Diventare il più grande collezionista di feticci di Hello Kitty

8- Il Blashyrkh, il regno immaginario coperto dal gelo eterno che viene citato nei testi degli Immortal, è stato inventato dai piccoli Abbath e Demonaz che, mandati più volte a letto senza cena da Assunta Immortal perchè non volevano mangiare le verdure, non avevano un cazzo di meglio da fare

9- Nel 1993 Al Bano denunciò gli Immortal sostenendo che Pure Holocaust fosse il plagio di un suo noto pezzo

10- Inculatevi


Qui c'è il disco. Offre il nostro amico Attila.

Friday, September 25, 2009



Caro Dottor Celtic Freud,
le scrivo per un problema che non credevo di avere (ma chi, proprio io?!?) e che invece da alcune settimane mi sta assillando, e sta addirittura arrivando a levarmi il sonno.
Mi vergogno un po' a parlare di questa cosa perchè, grande e grosso come sono, esternare i miei sentimenti mi risulta un po' difficile, soprattutto se stiamo parlando di una fissa pre-adolescenziale causata da eccessiva fascinazione per quello che chiamerei un "idolo rock" OLTRE CHE UN PEZZO DE SORCA DER PORCODEDDIO. E' infatti dal Sanremo della spallina di Patsy Kensit che non mi veniva così duro per una tipa.
Quando sono andato con alcuni amici a vedere gli Electric Wizard l'ho fatto, si, certo, perchè si tratta di un gruppo che mi piace, del quale ho comprato tutti i dischi in formato elleppì e che mi fa tanta compagnia quando mi ammazzo di spinelli.
Ma l'ho fatto anche perchè Liz Buckingham (che nei miei sogni più bagnati si chiama Lez Fuckingham, ma non lo dica a nessuno) mi fa ESPLODERE IL CAZZO DI SBORRA PORCAMADONNA... mi piace, volevo dire che mi piace. Molto. Addirittura sono arrivato -ed è la prima volta che lo confesso a qualcuno- a cambiare con l'UniPosca "Wizard" in "LIZ-ard" sulle copertine dei vinili.

VENGOOOOOOOOO al punto: la mattina dopo... il concerto, i miei amici mi hanno detto, non so se per babbarmi o meno, che Lez... LIZ è sposata... SPOSATA... con quel grassone demmerda maledetto - che se lo incontro per strada lo dimagrisco a rullate de cartoni- del cantante e chitarrista.
OH, Dottore, ci sono rimasto d'un male che era da quella volta che Patsy Kensit s'è tirata su la spallina a Sanremo che non rimanevo con un tale palmo di cazzo.
Mi aiuto, dottore, mi aiuti!
Perchè non riesco a liberarmi da questa ossessione? Perchè ci sono rimasto così male? Mi aiuti, perchè altrimenti faccio un casino.
clinicamente suo,
C.S.

p.s. Allego una foto degli Electric Wizard per farle vedere quanto Liz 'PEZZO DE SORCA DER PORCODEDDIO' Buckingham è un PEZZO DE SORCA DER PORCODEDDIO

P.s.2 Allego foto di quella volta che mi è venuto duro


Caro C.S. (quale sarà la tua vera identità?),
durante il mio soggiorno londinese del 1995, in cui mi occupavo di una critica
del metodo punk-psicoanalitico (a cui preferivo il metodo metal-ANALitico,
più efficace in termini di risultati), ho avuto occasione di conoscere la musica degli
Electric Wizard e di capire perchè una roba così pesante e noiosa riusciva a essere
da me percepita come una GAYNA FOTONICA, per usare la terminologia di voi
giuovani.
Attraverso avanzate tecniche di osservazione e di questionari self-report, somministrati
ai concerti del suddetto gruppo ho scoperto una cosa sconvolgente: che gli Electric Wizard
non hanno mai cambiato formazione dal 1993 e che dunque i suoi componenti sono tutti
uomini!!! Dall'analisi dei dati svolta, ho scoperto che questo può essere dovuto a una
variante del noto 'effetto placebo' (non il noto gruppo di omosessuali). Ovvero, a un certo punto,
è successo questo: i fan della band, credendo di essere sotto effetto di sostanze che in realtà
sono chimicamente inerti, si sono a poco a poco convinti che Tim Bagshaw fosse una 'bagascia'
(facendo un'induzione inconscia e impropria dal cognome) e dunque una gran bella fanciulla. Da qui hanno cominciato a percepire illusoriamente il suddetto Bagshaw (che nella realtà non è mai cambiato) come Liz Buckingham e, come effetto collaterale difficilimente spiegabile, che fosse addirittura sposata con quel ciccione di Jus Oborn (!!!!).
Dunque, caro C.S., potresti essere vittima di un'allucinazione dovuta a una sovra-esposizione a sostanze-placebo associata con l'ascolto dei vinili degli Electric Wizard. Tuttavia, non conoscendoti direttamente, questa diagnosi potrebbe essere errata e perciò non posso darti consigli per una terapia.
Sempre a tua disposizione!
Un caro saluto,
Dr. Celtic Freud

Thursday, September 24, 2009

SoloMacello inaugura una nuova rubrica ARTISTICA!

SGORBI QUOTIDIANI

In collaborazione con Ed Repka e Dan Seagrave (più o meno), la rubrica, a cadenza a cazzo, si propone di esplorare l'infinita varietà delle copertine di dischi metal.

(nella foto: Ed Repka e Dan Seagrave discutono d'arte con un negro)

Sarà utile per i neofiti, che sicuramente sono stati attratti verso il Miglior Genere Musicale Di Sempre anche dalla ricca e variegata iconografia.
E sarà utile per coloro che già masticano lamette con noi per poter scoprire nuovi ARTISTI, nuove SOLUZIONI GRAFICHE, nuove ISPIRAZIONI.

D'altronde quante volte avete comprato un disco solo per la copertina?
Noi mai, perchè OGNI SINGOLO GRUPPO METAL ci chiede il permesso prima di pubblicare un disco e quindi li conosciamo già tutti. Ma ci han detto che succede.

La prima puntata è dedicata a un artwork che ha vinto i seguenti premi:
1. Golden Vagina 2008 al Pusstival di Negrago (PV)
2. Ebreo D'Argento 2007 al Camino Stretto Festival di Codroipo (UD)
3. Vaccamadonna di Bronzo 2009 al DitoInCuloval di Madonna Del Palo (TV)


NEUTRON HAMMER
"Extermination Kommand"
(Primitive Reaction Records 2009)
Dan Seagrave: Un chiaro omaggio al ruolo della donna nella società occidentale
Ed Repka: Sei sicuro dan che sia una donna? A me questa copertina piace perchè è SOTTILE e NON SVELA TROPPO
Dan Seagrave: Ovviamente chiara è la metafora della simbologia legata al culto di TIAMAT, la progenitrice della stirpe divina
Ed Repka: Quindi dici che il BASTONE è una metafora per la STIRPE?
Dan Seagrave: Ah è un bastone? A me sembrava uno stronzo gigante e ti stavo rispondendo SI
Ed Repka: Caro Dan, secondo me è una scena di stupro. Vedi che avevo ragione quando dicevo che NON SVELA TROPPO?
Dan Seagrave: Caro Ed forse la mia visione panteistica dell'opera ha un po' fuorviato la mia interpretazione dell'opera
Dan Seagrave: Ho ripetuto due volte opera
Dan Seagrave: Vabbeh sticazzi quest'operaopera è pettinata

Wednesday, July 22, 2009


UN MOMENTO DI ATTENZIONE
UN MOMENTO DI SERIETA'
UN MOMENTO DI POLEMICA IRRILEVANTE
UN MOMENTO DI TIRATA DI CULO

Roba da non crederci.
Se siete intorno ai trenta e vi potete definire un metallaro che si rispetti, vi siete CERTAMENTE masturbati più di una volta con CITY degli Strapping Young Lad. Un disco con un coefficiente di pettineria che poteva rivaleggiare solo con l'eco che produce vostra madre seduta sul cesso. Avete presente quel suono sordo che sta a significare che quand'era all'università ha passato più tempo con le caviglie intorno alla testa che gli occhi su un libro? Ecco.

Questo sotto è un esempio di quanto CITY fosse un disco che ha fatto la storia della musica più pettinata del mondo, ovvero chiaramente il metal.


Questo sotto invece è un pezzo interminabile, schiacciacoglioni, brutto, noioso, fatto a cazzo: è dal nuovo disco di Devin. Ma porca madonna, Devin, cosa cazzo ti dice il cervello? Smettila di fare l'esperto di musica nobile e non-metal e ritrasformati IMMEDIATAMENTE in un metallaro del cristo sennò guarda veramente ti leghiamo ai Metro Station e ti lanciamo nell'Idroscalo.


Il disco per essere certi che ne stiate alla larga si chiama KI (nome derivato dall'esclamazione del primo al mondo che ha sentito i demo e ha detto, testualmente, "Chi cazzo se la compra 'sta vascata di merda?") e lo pubblica la Inside Out, che è una delle etichette discografiche che in questo momento sta assumendo personale piuttosto che licenziarlo: per gestire tutte quelle copie rese al mittente ci vanno braccia extra.

Chiosa finale per l'ex-chiomato frontman: DEVIN TOWNSEND, TI RIMBALZI NEL CULO!

Friday, July 10, 2009

Ci avete accusato di essere diventati degli snob che non cacano più il nostro affezionatissimo pubblico dopo il bagno di folla del MiOdi. Andatevene affanculo.

La verità è che ci abbiam messo due giorni a riprenderci, poi siamo andati in crociera (in Norvegia) con la nazionale di beach volley per un paio di settimane, e poi per un'altra decina di giorni ci siamo sbronzati alla faccia di chi ci vuole male (il Papa, La Madonna, quel Cretino di suo figlio).



Ma oggi, a un mese esatto dal MiOdi, sgonfiato l'afflusso del sangue nel nostro enorme pene collettivo, torniamo a farci vivi.
Perchè non ve l'abbiam detto ancora (visto che eravamo occupati con la nazionale norvegese di beach volley, appunto) ma nel frattempo è venuto a trovarci un vecchio amico, Roger Corman, col quale abbiam fatto un po' di Gayna.

Nella foto sottostante, una foto della Gayna. Da sinistra a destra: Capitan Sbatta, Roger Corman, SoloMacello 1, Solomacello 2, accosciato il Dr. Celtic Freud e tutto il suo carico ormonale.

Friday, June 12, 2009



Non ci siamo ancora ripresi dal MiOdi che è già tempo di invitarvi al prossimo appuntamento imperdibile.

Il 23 Giugno si avvera il sogno di ogni fan del post-hardcore: i COALESCE dal vivo al Magnolia!
D'apertura una leggenda vivente della musica pesante e psichedelica, i Kylesa, e una promessa praticamente già mantenuta, i Torche. In apertura Amia Venera Landscape.

A tenere insieme il tutto e a farvi cantare a squarciagrowla, al solito, la musica scelta da SoloMacello.

Godetevi qualche video e chi non viene c'ha la coda di paglia.

Coalesce - You Can't Kill Us All (live)


Coalesce - A Disgust For Details (live)


Kylesa - Where The Horizon Unfolds (video)


Kylesa - Live


Torche - Healer (live)


Torche at Scion Metal Festival