Friday, December 20, 2013

I dischi del 2013 di SoloMacello

Chisseneincula delle classifiche ma poi tutti a guardarle.
Che manco ha senso farle che tanto vincono i Wolves in the Throne Room anche con un live alla BBC registrato nel 2011. Fate voi. Ciao a tutti ci vediamo tra un anno.


Ma, ammettiamolo, di roba che ci ha ingrossato i corpi cavernosi ne è uscita quindi alegher, chiudiamo in bruttezza questo 2013 con un bell'elecone di dischi che DEVI sentire che se no Satana si prende male.
Un po' di quello che ci ha arrazzato quest'anno l'hai sentito nella nostra iperbolica selezione di pettinatissimi gruppi italiani (oh ascoltala che meritano QUI) , il resto, sappiamo che non ci dormite la notte, qui sotto.
Pronti via.


Master Musicians Of Bukkake - Far West 
Musica per trombare. Anche in due.


Ash Borer - Bloodlands
Diobono che freddo. Non si può alzare un po' il riscaldamento qui dentro?



Inquisition - Obscure Verses for the Multiverse
E siamo di nuovo a Bergen nel '95 a fare coriandoli con le ostie.

In Zaire - White Sun Black Sun 
Fare di ogni erba un fascio un torzone.


Deafheaven - Sunbather
E' black metal, pazze!

Queens Of The Stone Age - ... Like Clockwork
Perchè si

Oranssi Pazuzu - Valonielu
Jumala sika koira susi käärme paska perse kusipää tyhmä kissa


Locrian - Return To Annihilation
La vita, l'universo e tutto quanto. Enormi.

Watain - The Wild Hunt
Anche se c'è il pezzo strappamutande per fare arrazzare le tipe. Avercene, di tipe.

Fuzz Orchestra - Morire Per La Patria
Dioforcone che disco

Russian Circles - Memorial
Se non ti piace sei una brutta brutta brutta brutta persona.

The Old WindFeast On Your Gone
C'è il cantante dei Breach, non ti serve altro.

Nails - Abandoned Life
"These 10 tracks of barbaric rage have no resemblance to the laughable retro party metal that passes as extreme music in today’s world". Credici.

Gorguts - Colored Sands
Schiaffipugnicalcischiaffipugnicalcischiaffipugnicalcischiaffipugnicalcischiaffipugnicalcischiaffipugnicalci

Carcass - Surgical Steele
La tipa del liceo che ti arrazzava come un bufalo e dopo15 anni anche se la ritrovi con un po' di culone e qualche smagliatura ti arrazza ancora come un bufalo? Ecco.

VoivodTarget Earth
Forevah and evah

WhoresClean
Come imparare a fare le impennate, seconda lezione.


Bolzer - Aura
Se mai ci fosse bisogno di un motivo per farsi anche la domenica del Roadburn, eccolo.

Clutch - Earth Rocker
Forevah and evah #2

Fell VoicesRegnum Saturni
'Pronto casa Cthulhu?'
'Si, dica'
'R'lyeh fhtagn!'
'No guardi non compriamo niente'


Inter Arma - Sky Burial
Cielo grigio su, ce l'ho grosso giù.


Grave Miasma Odori Sepulcrorum
Areare il locale prima di soggiogarvi

Autopsy - The Headless Ritual
Agli Iron Maiden del death non si può non voler bene

In Solitude - Sister
Tipo i Mercyful Fate ma senza la sfiga, Quella, se la vuoi, te la devi portare da casa.

Tribulation - Formulas Of Death
Vagina Dentata titolo dell'anno

Windhand - Soma
'La SOMAtizzazione è un fenomeno per cui un individuo sperimenta un livello variabile di sofferenza psichica attraverso sintomi fisici.' Il Diavolo sta nei dettagli.

Altar of PlaguesTeethed Glory And Injury
La copertina sembra una puntata di Amici ma siamo di larghe vedute fa cagare.

Amen Ra - Mass V
Scuri come un niggaz vestito di nero in una notte d'eclissi.

Cult of Luna - Vertikal
Dopo la nostra pessima recensione di Vertikal II si sono sciolti, sarà un caso?

Ulver Messe I.X-VI.X
Oh Garm va bene che sei un panzone e sotto quella cuffietta sei probabilmente pelato, va bene la sperimentazione, va bene che fai le cover di pezzi anni '60 (anche no, chi cazzo sei? Giuliasshole Palma?) però porcodeddio facci una volta Bergtatt dal vivo... dai cosa ti cooosta una volta sooola e poi non ti rompiamo più il cazzo.

Follakzoid - II
Chiiiiiiiiiii?

The Black Heart Rebellion- Har Nevo
Micheal Gira che limona Steve Von Till che squirta Nick Cave che fista Neil Young. 

Ornaments - Pneumologic
Sulle spalle dei giganti si vedono più cose e più lontane.


Graad - Pisma Myortvogo Cheloveka
Ваше здоровье!

All Pigs Must Die – Nothing Violates This Nature
Probabilmente li usavano a Guantanamo in alternativa al waterboarding.


Portal - Vexovoid
Ci rivedremo all'Inferno.


I sovrani hanno parlato

Wednesday, December 18, 2013

UN FOTTUTO MASSACRUOH COLETTIVUOH!1!1!1!!!

Amici, lettori, sodali, sparute tipe, questa volta vi dobbiamo delle scuse.
Sappiamo che molti di voi vengono su SoloMacello per la tempestività e la serietà con le quali tratta le notizie più calde dal mondo del metal, e questa volta siamo consci di aver creato un disservizio piuttosto grave.

"Diocane 'ste tabelline mi tirano scemo, ricominciamo da capo" - GL

Son ormai passati quattro giorni dall'esplosione diarroica del CASO EXTREMA che riassumiamo così:

1) Gli Extrema si pagano un tour europeo coi Dark Angel grazie ai soldi di un crowdfunding molto criticato ma pienamente legittimo: se pensate che c'è gente che paga per andare in vacanza in Salento capirete da soli che ognuno decide come spendere i propri soldi e spesso commette degli errori grossolani

2) A due date dalla fine del tour e dopo vent'anni di sbandierata e (secondo loro) onorata carriera si accorgono TUTTO D'UN TRATTO che il loro cantante GL Perotty non è proprio un lord, e che è ingestibile. La frase precisa utilizzata è "Ha rotto le palle a tutti". Incredibile, e chi se lo sarebbe mai aspettato

3) Mollano il tour con le pive nel sacco deludendo decine di migliaia di fan sparsi per tutta Europa che avevano già preso il biglietto in prevendita, prenotato voli e alberghi e preso giorni di ferie per vederli

Non stiamo neanche a dire che dovrebbero restituire dei soldi del crowdfunding: chissenefotte. Se uno va in Salento in vacanza e non sente il reggae qualcuno gli dà indietro dei soldi? No.
E quindi sticazzi.
Chi si vuol sentire babbato, si senta babbato. Chi non vuole sentirsi babbato ha già speso i propri soldi in maniera esecrabile.

"Vieni vieni, la cassa di tipe del crowdfunding appoggiala qui" - Tommy Massara
"Questa è la mia l'ho già scelta e non la mollo!!" - GL
"Diocane come tutte le mattine di Natale LA STESSA COSA" - Tommy Massara

La nostra deontologia professionale ci imponeva di coprire questa querelle in maniera sagace e tempestiva, perchè LA GENTE VUOLE SAPERE LA NOSTRA OPINIONE SUI GRUPPI PIU' APPEZZI DELLA SCENA METAL MONDIALE, O DI CINISELLO BALSAMO!

Noi siamo giornalisti, forniamo un servizio, e siamo particolarmente aprpezzati perchè nno faciamo erorri di batitura e perchè sappiamo sempre dire la cosa divertente: fosse una festa saremmo l'amico con la battuta pronta che non rimorchia mai ma sta simpatico a tutti/e.

Domenica sera ci siamo quindi chiusi in redazione con cento vinili dei Mayhem, mille birre, la tipa dei 3rd and The Mortal, delle candele e dei vasi di terracotta per cagare l'articolo definitivo su questa brutta storia. (MA CHE BRUTTA PORCO DIO E' UNA SETTIMANA CHE CI SCASSIAMO DAL RIDERE).
Oggi è Mercoledì e vedete forse un post pubblicato?
No.
O meglio: questo che state leggendo, ma è evidente che non porta da nessuna parte.

Ci era già successo una volta con gli Extrema, e ne avevamo parlato QUI.

La realtà ha superato la fantasia. 

Niente che potremmo dire a riguardo farebbe più ridere della realtà.


E quindi godetevela, 'sta realtà.

QUI trovate la dichiarazione di GL comodamente sistemata e tradotta in itagliano dai nostri amici di Metalitalia

QUI trovate la pagina del crowdfunding (che stabilisce con precisione il valore esatto dell'espressione "Il rotto della cuffia" in 36€)

QUI trovate un pezzo da Cold Lake dei Celtic Frost in streaming in caso non riusciate a smettere di ridere

Tuesday, December 17, 2013

Il CensiMetal - Tutti i Colori del Buio


Li abbiamo messi nella nostra uber compila - ascoltala QUI - quindi che siano tra i nostri ascolti preferiti in questo periodo di letizia per la nascita di Vostro Signore non è un segreto ma ci sono dei validi motivi per cui Tutti i Colori del Buio dovrebbero piacerti senza se e senza ma:
a) Le croci rovesciate sono sempre belle da vedere.
b) Prendono il nome da un gran film dell'orrore con un sacco di tette di Edwige del '72 di quel gran pettinato di Sergio Martino, regista di quei classiconi da terza serata di Rete4 che da ragazzini ci hanno fatto slogare i polsi e perdere diottrie tipo Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda e Giovannona Coscialunga disonorata con onore ma anche cacare sotto de paura come La montagna del Dio Cannibale e L'isola degli uomini pesce, che hanno proclamato loro Elvis e noi siamo d'accordo ringraziandolo per averci fatto venire la sindrome del tunnel carpale prima che i mouse fossero inventati.

Le tette di Edwige sono come le croci rovesciate

c) Gli Electric Wizard hanno intitolato un pezzo nello stesso modo quindi se piace a loro piace anche a noi e quindi anche a te.

Se tutto questo non fosse sufficiente per farti salire una gayna del Cristoscemo senti che roba che fanno


4 pezzi di zozzume dalle parti di Converge e The Secret. E con 'parti' intendiamo gomitate in faccia e calci nello stomaco. Hardcore, black metal, sludge, cazzotti nei denti e traumi da corpi contundenti per 12 minuti di musica diversamente cristiana e ultraviolenta. 
Si può volere di più?
Sì il Censimetal di questi quattro degenerati di Torino.
Go!

1. Perchè il Metal è il più importante genere musicale mai creato dall'uomo?
D: A essere sincero credo che il Metal ci sia sempre stato. Voglio dire, il Big Bang sai che botta è stata? Più potente di Reign In Blood! Il Big Bang era già super Metal, anche se non lo sapeva.
A: Credo sia perchè la sua storia nasce con il diavolo che lo da a Tony Iommi in cambio di alcune falangi, c'era già del metal prima che ci fosse il metal vero e proprio insomma.
F: Perchè ti da la possibilità di tirar fuori tutto lo stress che accumuli durante la giornata, sfogare la tua rabbia senza aver bisgono di dire manco una parola.
S: Perche ci da la possibilità di far uscire la bestia che c'è dentro di noi

2. I 3 dischi Metal che vi hanno portato a vendere la tua anima a Satana
D: Metallica – Master Of Puppets
Mayhem – De Misteriis Dom Sathanas
Melvins - Houdini
A: Scum - Napalm Death : perchè chi me l'ha prestato puzzava di putrefazione
Void/Faith Split : tanto hardcore ma anche quanto metal impazzito nei Void, mica te l'aspettavi in mezzo agli straight edge di Washington un gruppo quasi thrash metal
Sabbath Bloody Sabbath - Black Sabbath : trovato in mezzo a Battisti e Neil Young di mio padre, era un segno
F: Black Sabbath - Sabbath Bloody Sabbath
Pentagram - Be Forewarned
Uriah Heep - Very 'eavy...Very 'umble
S: Black Sabbath – Black Sabbath
At The Gates - Slaughter Of The Soul
Metallica - Master Of Puppets



3. Qual è la maglietta metal più imbarazzante (e quindi la migliore) che avete mai comprato E indossato?
D:
Non so se sia la migliore, ma la maglietta più imbarazzante (e quindi più metal) che ho mai messo è una maglietta di Zucchero che avevo alle medie. Non si dovrebbe permettere ai ragazzini di indossare certe cose, poi ci stupiamo se il mondo va a rotoli! Poi per fortuna mio padre poco dopo mi ha regalato un disco di Jimi Hendrix riportandomi sulla retta via.
A: Una banale Kill'em All alle medie, bellissima ma anche causa di grande solitudine... a quei tempi il metal era in sofferenza a causa di alcune situazioni che ingiustamente lo svantaggiavano tipo la DC o Fiorello.
F: Maglietta di Ozzy Osbourne, mega croce gigante con la scritta Ozzy.
S: Una maglia dei Led Zeppelin, a scuola dava sistematicamente spunto a prese per il culo.



4. Che tipo di influenza ha avuto il Metal nei tuoi rapporti sentimentali?
D
: Potrei risponderti citando il classico degli Entombed “The Left Hand Path”, ma sarebbe banale.
A: Positiva ma alcuni anni dopo la maglietta di Kill 'Em All, perché vale la legge diavolo = metal e diavolo = sexy; pensa a quanto ha rimediato Jagger con Sympathy For The Devil
F: Positiva ad esser sincero ... non ho mai avuto nessun tipo di problema, anzi è sempre divertente per loro vedermi sudare e spaccare bacchette in sala e dal vivo.
S: Assolutamente negativa, a tutte piaceva il tamarro che andava a ballare io invece ero li con la maglia dei Led Zeppelin…

'è sempre divertente per loro vedermi sudare' cit.

5. Il posto più strano dove hai sentito un disco Metal?
A:
Centro commerciale a Kyoto, esibizione di ballerine/cantanti e in sottofondo cavalcate degli Iron Maiden, grande libidine.
F: una dozzina di anni fa in Costa Rica in una spiaggia sull'Atlantico, lato caraibico pieno di rastaman e reagge ovunque, nelle mie orecchie suonava Sewn Mouth Secrets dei Soilent Green.
D: In palestra, al liceo. La prof di educazione fisica raccoglieva cassette da mettere come sottofondo mentre facevamo esercizi e stufo delle cagate che si ascoltavano una volta ho messo Punk In Drublic. Tutta la classe si è girata guardandomi con aria interrogativa.
S: Al mare in Puglia tutti mi guardavano straniti perché dalle casse dell'autoradio usciva il demonio.

6. Qual è il concerto metal migliore al quale tu sia mai stato?
D:
Tra i tantissimi ricordo sempre volentieri un concerto degli Hatesphere qua a Torino nel.. boh? 2005? 2006? In ogni caso, non li conoscevo affatto e sono stati una mazzata sui denti, mi hanno lasciato a bocca aperta.
A: Slayer una settimana fa in Texas, storia di chicanos con lacrime tatuate, grandi assoli e corna al cielo.
F: Senza pensarci neanche un secondo nel rispondere: i Meshuggah.
S: Black Breath ad Arese.

66. Cosa rispondevi a tua madre quando ti diceva "Cos'è sta merda che ascolti?"
D:
In realtà mia mamma mi ha solo detto una volta “Smettila di suonare sta chitarra!” ma io stavo ascoltando i Led Zeppelin.
A: Non siamo mai arrivati a questo punto, dopo aver ascoltato il disco del mio primo gruppo ha solo detto "ah, ecco perchè in macchina tuo padre l'ha messo una volta sola"
F: Dai Ma resisti ancora un po' che finito l'album ti metto i Jefferson Airplane, ok?
S: Questa è arte. 

  'smettila di sudare sta chitarra' cit.

666. Qual è il modo migliore di bruciare/profanare una chiesa/moschea/sinagoga/cimitero?
D:
Mangiando carne di maiale il Venerdì Santo, in modo da cercare di offendere il maggior numero di religioni in una volta sola?
A: La bomba di merda rimane per me il sogno. Un classico, merda ovunque, secchiate di merda.
F: Ascoltando Eyehategod!!!
S: Con il face painting ascoltando i Mayhem.

666bis. You Suffer? (but why?)
D:
Senza soffrire non ci sarebbe il soffritto, quindi sarebbe ancora peggio.
A: Nel senso di Suffer dei Bad Religion? Si comunque patisco parecchio, e il dottore dice per "motivi banali".
F: Fuck off!
S: Soffrire è metal.


QUI il loro facebook, se non ti piace Edwige si riveste.

... come le croci rovesciate

Thursday, December 12, 2013

TUTTA LA VERITA' SUI DISCHI PIU' DI MERDA DEL 2013


Le croci non sono le uniche cose che ci piacciono al contrario.
Per esempio a volte ci piace cominciare un pasto con un bel Braulio, per stimolare l'appetito.
O ancora, talvolta prima facciamo all'amore e poi ci togliamo le mutande e buttiamo i fazzolettini.

Quindi cominciamo invece che dai dischi pettinati dell'anno dai dischi demmerda dell'anno.
Non proprio per forza demmerda in senso assoluto (ma un paio sì): in un anno in cui escono gli Avenged Sevenfold è chiaro che nessun altro disco può essere il peggior disco "metal" dell'anno, questi arrivano e ammazzano la competizione.
Però ci sono state delle delusioni, delle delusioni cocenti. O dei dischi di merda e stop.
Ecco tutto.

QUINTA POSIZIONE
WOLVSERPENT - Prostatica Pigiamata



Grandi attese per questo album: debutto su Relapse di duo esoterico/psichedelico/blackmetal/drone con anche una topa, tour d'apertura per quegli altri Lupi, quelli pettinati. Tutto a posto sulla carta. Disco dell'anno di noi che cerchiamo di darci un tono intellettualoide per provare a rimorchiare le tipe con gli occhiali. Invece è una merda schifosa di una noia mortale che non solo non comincia e non finisce, ma ti piglia pure per il culo. Un disco onesto quanto Scientology.
Vincono il premio MAESTRO DO NASCIMIENT O)))

QUARTA POSIZIONE
KVELERTAK - Meir




Pure qui: gruppo rivelazione, concerti spazzziali, ritornelli in norvegese, ti piacciono indifferentemente se lo puppi agli Hives e se ti strusci sui Darkthrone. Il secondo attesissimo album! Il contratto Roadrunner (che già solo per questo dovrebbe squalificarli dalla categoria "metal") e tutto quanto. Per cosa? Per un disco che è nella migliore e più generosa delle ipotesi la versione senza pezzi fighi del primo (capolavorissimo) e nella peggiore delle ipotesi una chiodo prematuro nella loro bara. Amici norvegesi noi vogliamo darvi ancora una possibilità! Ma almeno lo sforzo di cambiare copertina lo potevate fare.
Vincono il premio EIACULATIO PRECOX NON PETITA PARVA PISELLATIO MANIFESTA

TERZA POSIZIONE
THE OCEAN - Pelagial















E' incredibile cosa cazzo vi bevete certe volte. I The Ocean, va loro riconosciuto il merito, sono forse il gruppo "metal" più paraculo sulla piazza, e sempre fino a un certo punto fanno pure beme. Sono la dimostrazione che basta un vocabolario di latino o un libro di biologia marina per comporre un concept che sostanzialmente parla di pesci obesi morti ed estinti.
Ora, caro pseudociuffato che si dà un tono con 'sta merda, ti rendi conto? Stai andando in giro a fare il galletto sulla base di un disco fatto da dei tedeschi che parla di pesci morti. Se ti viene in mente una roba più sfigata, i nostri contatti li hai.
Vincono il premio NIENTE GIRI DI PAROLE FATE CACARE E BASTA

SECONDA POSIZIONE
SATYRICON - Neanche stiamo a ricontrollare come si chiama

In tutta onestà, a pari merito con quelli del primo posto, i Satyricon sono l'unico gruppo di questa lista con il quale abbiamo un debito affettivo. Dark Medieval Times, The Shadowthrone e Nemesis Divina sono fra i dischi che ci hanno suggerito che la perdita della nostra verginità non era neanche lontanamente dietro l'angolo. Figuratevi che ci piacciono persino The Age Of Nero e Now, Diabolical. Anche i tour di quegli album sono stati almeno "interessanti". Ma "Neanche stiamo a ricontrollare come si chiama" (Indie Recordings, 2013) è veramente indifendibile. Fa schifo ancora prima di metterci le orecchie, offende già gli occhi con tutti quei colori. Poi sulla base di quel debito affettivo del quale parlavamo prima vai anche a sentirti il disco e scopri che:

1. L'hanno fatto registrare al figlio babbeo del tizio dei Grieghallen
2. Il figlio babbeo del tizio dei Grieghallen è pure sordo, mica solo babbeo
3. http://www.youtube.com/watch?v=h6PiB4O1tzM 
4. Onestamente quella volta all'Alcatraz che Satyr ha detto "Mammamììììa quant'èbbella acCefalù!" ci ha un po' scottato. Che ogni tanto tu voglia svernare, Satyruzzo, è legittimo. Magari però se prima di MOTHER NORTH magari non canti l'inno al Meridione va anche meglio.
5. Frost, porco il tuo dio, c'hai 40 anni, levati 'ste lenti a contatto da serpente che sembri un coglione
Vincono il premio ADDIO PER SEMPRE

PRIMA POSIZIONE, MENZIONE D'ONORE, STRONZO D'ORO, PALMA DE CAZZI, ORSO RICCHIONEPEARL JAM - "Lightning Bolt"
Qui vi linkiamo la nostra approfondita esegesi del discaccio, che si basava su un primo, unico, ascolto. Beh dopo qualche altra mezz'ora di pena la nostra opinione è peggiorata. Ovviamente andremo a vederli a cazzo lungo quando tornano.
Vincono il premio TOM PETTY

Wednesday, December 11, 2013

EXTREME CONDITIONS DEMAND EXTREME PLAYLIST

QUATTRO CANZONI CHE I BRUTAL TRUTH CERTAMENTE NON SUONERANNO QUESTA SERA AL MAGNOLIA



Che bella idea del cazzo, vero?
Per farvi salire la Gayna per il concerto di stasera facciamo una playlist di pezzi che non suoneranno.

Questo dal vostro punto di vista cualuncuista e svantaggiato: se ci pensate vi stiamo dimostrando che i Brutal Truth sono talmente pettinati che possono fare un concerto che ti fa piangere come la Madonna quando ha visto San Giuseppe nudo (e poi sappiamo com'è finita) SENZA SUONARE QUESTE CANZONI PETTINATE.

Eccole, dunque:

QUATTRO

It's After The End Of The World (Sun Ra cover)
E perchè mai non dovrebbero suonarla? Perchè se la suonano poi tutti cominciano a suonare canzoni che inneggiano all'uso della droga e ad abbandonare il pianeta per andare su Saturno tanto la fine del mondo è vicina. La gente si impressiona ecc.ecc.


TRE

Perpetual Larceny
E perchè mai non dovrebbero suonarla? Perchè è un pezzo UNZ e siccome il Magnolia è verso la Brianza poi si teme che arrivino in 8mila pennando col Booster e rovinando la festa a noi metallari che ci piace stare solo fra di noi


DUE
Ironlung
E perchè mai non dovrebbero suonarla? Perchè non hanno un bong sul palco
(Ancora: ma andremo a vedere il tour uruguayano)

UNO
Prey
E perchè mai non dovrebbero suonarla? Perchè è troppo anche per noi (e per questo ci piacerebbe tanto daaai Kevin suonalaaaa)

Tuesday, December 10, 2013

Il Metal è servito con Gordon Rammstein



Va bene, manica di stronzi. Non so come abbiano fatto, ma quei satanassi di SoloMacello mi hanno convinto a tenere una rubrica per quel cesso del loro blog e per voi ignoranti metallari. Quel carico di baldracche che mi hanno inviato ha un po’ facilitato la trattativa, ma non pensiate che solo perché mi hanno corrotto persuaso ora stia qua ad ascoltare tutte le vostre noiose opinioni.

Andiamo al punto e partiamo subito.
Il Metal, da un po' di tempo, è afflitto da una piaga sociale che sta tentando di modificarne costumi, valori e taglie: la magrezza. In giro ci sono troppi magri che vogliono passare per metallari per farsi le tipe.
Dovete morire nel sonno soffocati dal ciuffo.

un gruppo di magri a cazzo caso che fa musica di merda

Da che mondo e mondo il VERO metallaro ha almeno 4 culi, 3 panze, 2 gozzi, 1 verginità immocolata e 0 speranze di perderla, approssimando per difetto.

Il vero Metal è XXXL, parola di Kevin Sharp.
Mercoledì suonano QUI, accorrete adiposi.

Il Metal ha bisogno di grasso e siamo qui per correre ai ripari: sono Gordon Rammstein e vi insegnerò a cucinare come Satana comanda.
Nel contratto mi hanno costretto ad avere un’assistente e sono anche obbligato a presentarvela: Maledetta Parodi. Saluta, Maledetta, fai ciao con la manina così metti giù quei cazzo di cupcake a forma di capro - se becco quel coglione che ha insegnato alle donne ad accendere un forno… Non potevi pulire il frigo invece di fare ste troiate?

Partiamo da una roba semplice, la base della piramide alimentare del metallaro che rappresenta il 75% dei suoi pasti: partiamo dalla pizza.

A Bergen si fa così

Cominciamo.
Farina. Un culo. Siete metallari, ingrassare è un dovere morale.
Lievito. Mai capito cosa cazzo è esattamente, ma lo trovate al supermercato, quindi muovete il culo.
Acqua. Ci arrivate anche da soli. Se volete fare i pettinati e dimostrare di essere dei veri fan di Belzebù potete dire che l’avete presa da un’acquasantiera e che ve l’ha detto LaVey in sogno.
Pomodoro.  Due strade: saccheggiate la dispesa della nonna e poi date la colpa ai rom, oppure per una volta fate le persone a modino e civilizzate e andate a prenderne una mezza tonnellata direttamente dai produttori in Meridione, che almeno invece di sfruttare il lavoro della nonna sfruttate quello di negri sottopagati che è più politicamente corretto e magari ve ne regalano anche uno in omaggio (di negro) che fa sempre comodo.
Sale e olio
Ingredienti a piacere. Preferibili i grassi saturi, che si sposano bene con la musica di merda che ascoltate e insieme aiutano la digestione della tipa che non avete.

Prendete la farina e versatene qualche badilata in una betoniera. Aggiungere l’acqua santa e il lievito. Prendete Maledetta, la pi(a)zzate di fianco alla betoniera e le dite di girare tutto a cannone per 5 minuti, se protesta le dite che così le si rassodano le chiappe e il problema è risolto.
Bene, avete preparato la pasta. La parte più sbatta l’avete fatta.
A questo punto avete due possibilità per completare l’opera.

1. La via tradizionale. Svuotate la betoniera, stendete la pasta e schiaffate in forno. Noioso eh? Potete sempre farlo fare al negro che vi hanno regalato coi pomodori, che magari diventa più divertente. Se poi volete dare il tocco di classe, ordinategli di procurare del bacon di bisonte. Dà quel tocco di esotico che renderà la vostra pizza metal indimenticabile e soprattutto sarà una figata vedere il negro che rincorre il bisonte (o viceversa). Aggiungete mozzarella di bufala, che col bisonte si trova bene, speck, salsiccia, zola, funghi, prosciutto crudo, peperoni, ancora salsiccia (stavolta piccante) e un po’ di basilico, che sgrassa.
Altri ingredienti suggeriti: dodo, panda, delfino, maiale, diomaiale, balena, dudù, tutto ciò che è fritto o si può friggere, tutte le bestie - insaccabili e non, tutti i tipi di formaggio - per l'acne fan bene, braulio, ostie, vegani.

Buttate in forno e siete pronti.



2. Meno tradizionale, ma molto più metal. Invece di svuotare la betoniera e stendere la pasta, prendete il condimento (vedi il punto 1) e buttate anche quello nella betoniera – se ci casca dentro anche il negher fa lo stesso, aromatizza. Prendete Maledetta, la usate come cric e fate girare a cannone per due minuti (se protesta fatele presente la fine del negro e del bisonte). Lasciate riposare l’impasto per un altro paio di minuti e vi preparate per la cottura: utilizzate un lanciafiamme potente, lo puntate verso la betoniera e sparate fuoco e fiamme per una decina di minuti urlando ‘SATANAAAAAAAAAA SATANAAAAAAA LE FIAMME DELL’INFERNOOOOO SATANAAAAAAAAAAAAAAAAAA MALEDICI I NOSTRI GRASSI QUOTIDIANIIIIIIII’. Se ve lo chiedono potete dire che è un rituale preso da un antico grimoire e che è stato Crowley stesso in sogno a dirvi di utilizzarlo, qualcuno lo babbate sicuro.

Qualunque strada scegliate c'è solo una roba che rimane da fare : GRUFOLARE


I più famosi nutrizionisti del Wacken suggeriscono che per un adeguato apporto calorico l'operazione dev'essere ripetuta un minimo di 5 volte a settimana. Il Sindaco del Metal, che è un vero uomo, ha una media di 27. Regolatevi.
Se vi formicola il braccio sinistro non vi preoccupate: è il modo con cui il vostro corpo vi dice che sta bene.

Colonna sonora consigliata


alla prossima, fave!

Thursday, December 05, 2013

SoloMacello fa anche i coperchi Vol. I

Avevamo scritto un'introduzione lunghissima e prossima al coito per questo gran bel pezzo di compilescio che abbiam tirato in piedi. Poi però non essendo troppo esperti nell'appunto coito la cosa ci è scappata di mano e quindi abbiamo buttato tutto nel cestino anche perchè dovevamo uscire, chè avevamo dei posti in prima fila per l'incontro pugilistico del secolo: il cantante degli Avenged Sevenfold sfidava il cantante dei Five Finger Death Punch. Oh, arriviamo con le birre, le droghe, le professioniste del sesso e le Ferrari e dopo 30 secondi che si mettono le mani addosso questi due NON COMINCIANO MICA A LIMONARE?!? Che delusione. Ce ne siamo andati e abbiamo chiesto indietro i soldi del biglietto, che tra l'altro non avevamo ovviamente pagato. Pagare è per i mortali.

Stiamo divagando? Ma manco per il cazzo.
Tutto questo è per dire che in un momento in cui il Metal ottiene successi commerciali con sciocchezze come quelle di cui sopra è nostro preciso dovere ricordare che dischi triggerati e chitarrone tamarre rubate a Dimebag NON SONO LA SOLUZIONE.
La soluzione è lavorare sodo, suonare duro come la proverbiale Sella Del Cosacco e non limonare nessuno degli Avenged Sevenfold, che poi prendi l'AIZ.

Seguite queste semplici regole e diventerete pettinati come questi gruppi, che presi tutti insieme sicuramente non infondono speranza nel futuro (da un campione significativo l'84% di costoro auspica la Fine Del Mondo Mercoledì) ma ti faranno certamente esclamare PORCU DIGHEL CHE BELLO IL METAL DIVENTO METALLARO.
1- Isaak The Frown (SmallStones)
2 - Lili Refrain  666 Burns ( Subsound / Sangue Dischi)
3 - End of a Season L'iceberg 
4 - Woodwall Wood Empire (Red Sound Records)
5 - Fuoco Fatuo Inner Isolation in a Sea of Mist (Iron Tyrant)
6 - Tutti I Colori Del Buio Stop Your Fun With A Bullet
7 - Grime Pouring Out The Hatred (Mordgrimm / Forcefield Records)
8 - Void Of Sleep Wisdom Of Doom (Aural Music)
9 - Rejekts Io Senza Me (Kreative Klan)
10 - Tons Dark Medieval Skunk (Heavy Psych Sounds / Escape From Today)
11 - Eremite Contemplating the Silent Monolith (Taxi Driver)
12 - Kepsah 60845 (Strom Records)
13 - Icon Of Hyemes Amici Amici, Amici Un Cazzo Demo Version
14 - Orhorho Untitled 
15 - Glory Owl Gretta
16 - Hungry like Rakovitz I'll Be Back In Five Minutes With John Titor
 (Grindpromotion / Shove / Blasphemy Worldwide)
17 - Krownn Gods Of Magnitogorsk (PRC Music)
18 - Scena Zitto e suona
19 - Marnero Rotta Irreparabile (Sangue Dischi)

Grazie a tutti questi pettinatissimi gruppi che rendono il mondo un posto peggiore e a chi li supporta.
Evviva il Metal Italiano DOC (Denominazione di origine Caprona)

Friday, November 15, 2013

AMPLIFEST DAY #1 #2 #3 a.k.a. LA GAYNA LA PORTO IO

Una sera eravamo particolarmente annoiati, nella nostra piccola (piccola... piccola un cazzo, 85mq) baita nel Telemark dove andiamo a invernare. Runhilde e Freya s'erano appena rivestite e se n'erano andate sculettando sulle loro ciaspole chiodate e noi non sapevamo più che cazzo fare. Pure GTA VI VI VI OSLO l'avevam già finito tre volte di fila.

Tutankelheit

E' la noia sinistra dell'avere tutto/e che ogni tanto ti colpisce.
E' un buco nero nel cuore.
E' l'inizio della fine, se non sai reagire.
E' il momento di fare qualcosa - ci siamo detti.

E l'abbiamo fatto. Coi soldi di Enthrone Darkness Triumphant (che abbiamo scritto noi, controllate i credits se non ci credete) ci siamo fatti tirare un cavo in fibra da Oslo con l'elicottero e venti minuti dopo eravamo online.

Dovevamo trovare qualcosa da fare fra un Roadburn e l'altro.

Hellfest? Una cafonata e poi è pieno di francesi (sui francesi ci torniamo dopo tra l'altro)
Desert Fest? Ok ma troooooppo stoner

"Ma un posto con un po' di figa?" suggerisce il Sindaco, in un inedito slancio di libidine
"Ma un posto dove si mangia bene?" suggerisce un altro in un edito slancio di voracità
"Ma soprattutto qualcosa verso Ottobre così si piazza a metà fra un Roadburn e l'altro?" Suggerisce quell'altro ancora in un ineditissimo slancio di far di conto e indovinare il risultato

GUARDA QUI DIO LAZZARONE! E poi Porto non è un posto figo?
C'E' IL RISTORANTE DELLA VITA A PORTO ANDIAMO LI' CHISSENEINCULA DI CHI CAZZO SUONA!!!!!!!! strilla sempre quello di prima

Tutto quello che vi serve sapere su Oporto

Bòna.
Biglietti presi.
Poi hanno anche confermato dei gruppi strapettinati, e la cosa certamente non ha guastato.

Quindi siamo partiti.
Unico inconveniente è che avevamo tanta Gayna e abbiamo dovuto imbarcarla, in cabina come bagaglio a mano non ce l'han fatta portare.

Infatti.
La Gayna era talmente tanta che siamo partiti Giovedì per un festival che era Sabato e Domenica.
La prima mezza giornata la passiamo ad attendere che apra il Ristorante Della Vita
Solo che nè alle 7, nè alle 7 e mezza, nè alle 8 apre e quindi dobbiamo farci un sacco di birre per aspettare di poter degustare parti di animali solitamente scartate e cucinate nella maniera più pesante possibile. Dallo stomaco all'orecchio, non ci facciamo mancare niente. Neanche delle dosi letali di Licor Beirao che fanno in qualche maniera distorcere il tessuto spazio-temporale cosicchè ci ritroviamo in qualche modo a casa con pochissimi soldi in meno, molta maggiorana in più e un destino lanciato come un treno senza freni verso un hangover mostruoso, rallentato solamente dal vecchio del piano di sotto che alle 4 di mattina si prende la briga di venire a dirci che stiamo facendo troppo casino.

Licor Beirao: non sempre una buona idea


La Mattina Dopo l'hangover viene aggravato dai lavori di muratura al piano di sopra e dalla vecchia stronza che viene a romperci i coglioni dicendo "LO SO CHE SIETE RIENTRATI ALLE 3 PASSATE IERI SERA IN PORTOGALLO DOPO LE UNDICI DI SERA NON SI PARLA CI SONO I MURI SOTTILI!". Ringraziamo e mandiamo a fare in culo.

Comunque per fortuna che oggi ha diluviato tutto il giorno così l'alibi per non fare i turisti causa intossicazione dal alcool è di ferro. Usciamo a farci un giro per Porto, ci compriamo dei dischi e decidiamo che è il caso di darsi un tono perchè se facciamo come ieri sera tanto vale vendere il biglietto del festival.

DOMANI COMINCIA IL FESTIVAL SAREMO IN UNA FORMA SMAGLIANTE!


AMPLIFEST DAY 1 - 19 OTTOBRE

AMPLITALK: ROADBURN with Walter Hoeijmakers
Omettiamo i dettagli del nostro incontro con Walter Re Del Roadburn. Quel che succede a Porto rimane a Porto. La chiacchierata però è stata interessante.

Non ve lo diremo mai

ZATOKREV
Questi erano quelli che ci volevano babbare (riuscendoci ampiamente) mettendo il loro disco in rete fingendo fosse quello dei Neurosis. Siamo curiosi di sentirli perchè i dischi non sono male. Sembrano un batterista bravissimo che suona in un gruppo e altri tre musicisti standard che suonano in un altro. Hanno un culo di Gayna ma da qui al valer qualcosa in più di una cover band dei Neurosis ce ne passa.

DOWNFALL OF GAIA
La versione tedesca di una musica pettinata. Niente di fuori posto a parte la totale incapacità di far risultare emozionante una musica espressamente emozionale. Ci rompiamo il cazzo dopo 3 pezzi 3. Cioè più che romperci il cazzo non capiamo perchè dovremmo starli a sentire, anche se fanno tutto tranne che cacare. Birretta? Giro di dischi?

YEAR OF NO LIGHT
Ecco tipo quando fanno dieci minuti di intro per quattro minuti di pezzo gli spareresti nelle ginocchia così almeno si trascinano per qualcosa. La verità è che se solo si levassero dal culo quella presunzione francese (ce la siamo presa con olandesi e tedeschi, perchè non con i francesi?) di comporre e suonare solo musica imperdibile e che ogni scorreggia che esce dai loro manici (della chitarra) è ARTE IMPERDIBILE sarebbero anche un gruppo piuttosto pettinato. Così è come giocare a un videogioco che conosci a memoria tranne l'ultimo livello. E' divertente solo alla fine.

FROM THE BOGS OF AUGHISKA
"Ci piaceva il nome". In realtà le cose che abbiamo sentito su youtubbb sembravano onestissimo ambient black un po' semplice ma affascinante. La realtà è che di persona è un bel po' più semplice e un bel po' meno affascinante. Ma non fa cacare. Simpatici cialtroni, ma se suonavano nella cripta un motivo c'era.

DEAFHEAVEN
Se ne fregano di voialtri frignoni che "eh ma la copertina rosa non è blaaaaaaack metaaaaaaal" perchè sono uno dei gruppi più pettinati in circolazione al momento, hanno un frontman (FRONTMAN) che tu te lo sogni, delle canzoni (CAZZONI) che te le sogni, e riescono a infilare un assolo che sembra gli Amon Amarth in un pezzo che in realtà è pettinatissimo (Vertigo). Sorry, amico che dissente: il tuo gruppo non è così pettinato, se hai un gruppo. Se invece non ce l'hai, torna pure agli Hecate Enthroned*

George quando mi guardi così sono tutta un fremito (bella foto demmerda)

?
Gli zii dell'Amplifest hanno avuto un'ottima idea: lasciare un punto di domanda sul running order per un gruppo che non sarebbe stato annunciato. Visto che sono portoghesi ma non cretini era chiaro che non si parlava die Metallica. In effetti la sorpresa è riuscita. Il gruppo erano i Catacombe ed erano sorprendentemente una merda.

UNCLE ACID & THE DEADBEATS
Qui la redazione di SoloMarcello si divide nettamente. Alla parte tricologicamente svantaggiata il gruppo è piaciuto: sarà anche vero che a fare Beatles + Black Sabbath c'erano già i Big Elf ma per chiudere la serata ritrovarsi nel ventre molle di 'sta robaccia fuzzona è prevedibilmente confortante. La parte ancora più tricologicamente svantaggiata invece voleva crepare di emorroidi al secondo pezzo, o forse metà del primo.





* Non ci ricordavamo il nome del gruppo quindi abbiamo buttato in Google "Worst Cradle Of Filth rip off band" e il PRIMO risultato portava a loro. Questa si chiama competenza.

Thursday, October 24, 2013

QUANDO E' GORDO E' GORDO


Giovedì gnocchi/a!
Ma soprattutto un guest post dal Sindaco Del Metal, nientemeno. Stavolta con un messaggio di pubblica utilità.
Lo pubblichiamo senza cambiare una virgola (anche perchè non la sa usare, la punteggiatura)

***

Ciao ragazzi, tutto bene? Complimenti L'altro giorno non sapevo che cazzo fare, persino la mia tipa immaginaria s'era presa la serata libera.
Allora ho pensato di uscire a bere qualcosa, magari vedere un concerto, lumare un po' di tipe altrui.
Nel locale sotto casa c'era questo gruppo che si chiamava SindacoMerda e ho pensato "che strano nome, cosa gli avrà mai fatto quel delicato colore azzurrino", non ci ho pensato e sono entrato, mi son preso una birra e nel cambiopalco ho guardato il merchandise: c'era un grassone con della roba infilata su per il didietro e delle scritte sulla panza che dicevano "maiale". A quel punto m'è passato per la testa che forse ma forse la storia dell'indaco l'avevo interpretata male. 
Sono andato al cesso, ho pisciato e vedevo che la gente mi guardava male, ma poi mi sono accorto che avevo mezzo culo di fuori e ho pensato fosse per quello.
Quando è cominciato il concerto l'atmosfera è un po' cambiata. Io mi bevevo il mio bel Mars Milkshake corretto Bailey's al bancone quando il tizio sul palco ha cominciato a insultarmi con questa canzone che diceva così:

"Grassone di merda figlio di un cretino
Fai schifo anche a tua madre
Non ti toccherei neanche con un bastone per vedere se sei morto
Ma in realtà desidero ardentemente ucciderti"

Non è che mi son preso tanto bene. Io volevo solo fare una serata fuori tranquillo.

I'm sexy and I know it / Kill for Jesus (medley)

"Fai schifo più di un cane obeso
Ho anche il sospetto che tu possa essere meridionale
Ci vuole di più a girarti intorno che a passarti sopra
Da sdraiato ti si vede su Google Maps"

Forse qualche problemino di peso posso anche ammettere di avercelo, ma così mi sembra un po' troppo

"L'altro giorno son venuto a prenderti in macchina
Ho fatto fuori mezzo serbatoio solo per fare manovra e farti salire
Mi hai scassato il semiasse
Quand'è l'ultima volta che ti sei visto i piediiiii????"

A questo punto mi sono incazzato, ho buttato con sdegno il mio Mars Milkshake corretto Bailey's verso il palco e sono andato a casa a piangere da solo.

Non è stata una bella serata.
Ciao, state bene
Il Sindaco Del Metal


***

La morale della favola è:
Ora, seriamente, ma davvero... pensavate che un messicano che si chiama Jesus a un concerto dei Deicide potesse mettersela in tasca?
C'è un limite a tutto!
(anche ai burrito che ti magni però, Senor Ortega)

Per i meno metal, la notizia è qui


BONUS/MALUS
In questo video fan-made di DEATH TO JESUS c'è almeno un'immagine (quella di Ratzinger pittato) babbata da SoloMacello ma l'avatar del profilo che l'ha caricato mostra una tipa quindi lasciamo correre

Wednesday, October 09, 2013

Fates Warning - Darkness In A Different Light

La redazione di SoloMacello è per la trasparenza. Per questo motivo mangiamo solo grassi saturi.



Noi i panni sporchi li laviamo in piazza, quando li laviamo: ci facciamo fare la lavatrice solo nelle notti di solstizio. Ed è per questo che vi riveleremo la scottante verità: la redazione da anni è spaccata da una faida fratricida - non sappiamo cosa voglia dire, ma suona molto black metal. Il problema è che a una parte (quella meno pettinata) della redazione fa cagare il prog. Tutto. Senza esclusione. Alla parte più pettinata invece gruppi come i Rush fanno spruzzare gayna da ogni orifizio.
Girate... e daje girate...
Solo i Queensrcyhe mettono tutti d'accordo, ma evitiamo di discutere dei dischi che non siano Operation Mindcrime o Promised Land per evitare di accoltellarci.
Si dà il caso che alla parte più pettinata i Fates Warning procurino un livello di polluzione (anche questo non sappiamo cosa significhi, ma fa molto death metal) pari ai Rush. Quindi dopo lunghe sfide a birra e salsicce e a tira il dito, si è deciso per procedere con una DOPPIA recensione di Darkness In A Different Light.

E' più probabile che uno shampoo all'estratto di chiappe di dodo ci faccia ricrescere tutti i capelli piuttosto che ricapiti di nuovo.

La recensione della parte 'pettinata' della cumpa

Ora: i Fates Warning fanno un disco con la stessa frequenza con cui noi facciamo la lavatrice. Quando ne esce uno è un evento da segnare sul calendario. Si dà anche il caso che gli ultimi lavori fossero di ottimo livello, anche se distanti dai capolavoroni totali globbali del passato, quando facevano dischi talmente  avanti che hanno fatto in tempo a fare il giro, ripassare dal via e ritirare le 20mila lire. Adesso che hanno cambiato il batterista e ripreso il vecchio chitarraio la paura che potessero sfornare qualcosa di buono per giocarci a frisbee era alta.
E invece invece invece i vecchi capelloni hanno ancora delle cartucce da sparare. Se proprio vogliamo dirla tutta sono un po' troppo presi bene - a noi piace il darkness di Enthrone Darkness Triumphant e di 'light' proprio non ci piace niente, in tutti i sensi.
INTERVALLO (n.d. parte meno pettinata)
E qua di darkness ce n'è pochino. Rendiamoci conto, c'è anche un pezzo da menestrello in 'Yet It Moves'. Roba che se non foste chi siete, cari i miei Fates, saremmo già venuti a prendervi e piantarvi un paletto nel cuore prima che ci diventiate i Blackmore's Night.
Poi però il pezzo si dipana, prende quel sapore (pettinatissimo) prog che se non lo fate i fan vi vengono a prendere sotto casa e tira fuori una melodia che lèvati, come ogni ultima di traccia di ogni loro disco (nonabbiamocazzi di andare a controllare, quindi facciamo che è vero). E poi ci sono quei pezzoni malinconiconi che a 15 anni ci facevano pensare alle tipe troppo pettinate che non ci saremmo mai fatti - e 20 anni dopo anche, ma solo dopo aver bruciato una chiesa. Oh poi non è che la becchino proprio sempre sempre: diversi pezzi sono molto di maniera, pur valendo da soli metà discografia dei Dream Theater. Ma restano dei pettinati. E andiamo pure a vederceli domenica a Brescia, che prima che ripassino di nuovo dovranno passare non so quante lavatrici.

VOTO: 7, come i capelli che sono rimasti in testa a Jory Vera


La recensione della parte ' meno pettinata' della cumpa


VOTO: par bleu ma l'è maron

Tuesday, October 08, 2013

TUONO SCONTO

QUESTA VOLTA SERVE UN DISCLAIMER
Voi siete abituati a venire su SoloMacello per sentir parlare di genocidio e stupri di massa, o mal che vada una chiesa arrosto, un prete trafitto, una gara di rutti.
E fin qui tutto bene.
Però negli anni '90 noi c'avevamo certi ormoni grossi così con cui fare i conti e quindi all'inizio facevamo finta di amare il grunge e poi è finito per piacerci sul serio, soprattutto da quando a Kurt Cobain gli ha dato di volta il cervello. E comunque Alice In Chains Sempre.
Insomma dài lo diciamo apertamente: siamo fan sfegatati dei Pearl Jam. ALMENO fino a Yield, con qualcosa di Binaural e Riot Act (l'Avocado lasciamolo stare) e siamo tornati a ingaynarci con Backspacer che male proprio non era.

Quindi ringalluzziti dall'aver ritrovato un gruppo della nostra giovinezza ed essere nel frattempo saliti sulla scala sociale cosicchè non dobbiamo più ascoltarlo solo per impressionare le tipe ci siamo approcciati al nuovo album Lightning Bolt. Eravamo talmente presi bene che l'avremmo ascoltato anche se non si fosse chiamato come un altro gruppo megapettinato (certo, quando pubblicheranno "Cannibal Corpse" avremo aspettative più alte).

Il problema ora è che l'abbiamo ascoltato e il risultato è come se la tipa più gnocca del liceo che hai ritrovato single due anni fa fosse corsa mezza nuda e tutta eccitata verso di te cadendo in un tombino e morendo male a due metri dall'amplesso della (tua) vita.

Quindi, signori e signori, ecco il nostro track by track basato ESCLUSIVAMENTE su UN SINGOLO ASCOLTO. Siamo sicuri che con quelli successivi la nostra opinione peggiorerà.

A sinistra: un disco solo di poco peggiore

GETAWAY
Madonna che suono di chitarra di merda. Poi c'è quella strofa telefonatissima che più che strofa m'è scrofa.
E' possibile che sia il peggior pezzo d'apertura di un disco dei Pearl Jam di sempre. Se la gioca serenamente con Life Wasted. Per dire: l'effetto sulla voce al break a 1.30 è un giochetto da terza liceo e il ritornello si salva per un pelo. Ahi.

MIND YOUR MANNERS
Sapevamo già che era un pezzo completamente insignificante con il gruppo che si dà gli spintoni per caricarsi e sentirsi dei duri e poi si dimentica di Eddie Vedder e ce lo incolla sopra il giorno dopo.
Cameron è sempre un piacere da sentire ma se la paragoni a Spin The Black Circle te ne vai affanculo.

MY FATHER'S SON
Che un pezzo minore di Binaural possa essere al momento il primo barlume di speranza non ci fa proprio prendere bene

SIRENS
Vorrei tornare al momento prima di schiacciare play ma non per riascoltarla. Per non farlo mai. Dico solo: SCORPIONS. E' sotto le orecchie di tutti.

LIGHTNING BOLT
DIO LAZZARONE L'INIZIO CON EDDIE PIACIONE NO VI PREGO
Il resto del pezzo è meglio. Poco, ma meglio.
Ucci ucci sento odor di avocaducci.

INFALLIBLE
Finalmente qualcosa che inizia in maniera diversa da quel che dice il bigino del rock americano.
Sobbalza un po' come non dispiacerebbe a Tom Waits e poi rovina quasi tutto con un andamento mezzo carnevalesco che fa ben cacare.

PENDULUM
Finalmente qualcosa di bello vero. Quella roba soffusa che han sempre fatto meglio di chiunque altro. Dai che sul lato B si ripiglia.

Giusto così

SWALLOWED WHOLE
No. Ci eravamo sbagliati.

LET THE RECORDS PLAY
Oggesù anche la parte allegrona con l'handclapping che cazzo ho fatto di male 'sto pezzo fa sembrare Martedì Lunedì. Tra l'altro premio "Assolo di merda 2013" senza neanche iscriversi alla gara.

SLEEPING BY MYSELF
In effetti avando scaricato il disco a babbo morto ci sta che sia un pezzo di qualche band bluegrass che ha finito il lambrusco invece di un pezzo degli effettivi Pearl Jam.
Però il tipo fa l'imitazione di Eddie Vedder veramente bene.

YELLOW MOON
Ecco quindici anni fa i Pearl Jam questo pezzo te lo piantavano dritto nel cuore. Ora sembra una cover fatta bene. Anche molto bene. Ma da qui a bastare.

FUTURE DAYS
Cazzo Backspacer deve aver venduto proprio poco se i Pearl Jam sono così poveri da dover rubare il piano a Richard Clayderman per l'intro. Il resto del pezzo è solo merda con la chitarra di Alex Britti. (E comunque se fotti un titolo ai Can premurati di essere all'altezza)

*****

IN SINTESI: Hanno ascoltato troppo Tom Petty? Sono invecchiati e imborghesiti? Sono totalmente rincoglioniti? Chi può dirlo. Di sicuro non parlano più con noi.
Godeteveli, alla Residenza Anni Azzurri.
Sono ragazzi educati e basta dirglielo che abbassano.

VOTO: Speriamo che vengano presto a suonare e piazzino i pezzi di 'sta robaccia nelle pause birra/piscio/birra/piscio/birra/piscio/birra/piscio/birra/piscio.


Thursday, October 03, 2013

LCD Sepulturasystem

Tra le cose che Iggor Cavalera sa fare bene ci sono: suonare la batteria, farsi crescere il doppio mento e prendere fischi per fiaschi.
Ok saranno i chilometri che 'magari' l'hanno un po' annebbiato ma è tipo dal '98 che non la becca più.

TIPO:
- Ciao mi chiamo Derrick Green, sono negro QUINDI canto bene.
- Bellazzio.

- Ciao sono tuo fratello Max Cavalera, ti ricordi quando spaccavamo il culo al mondo con i Sepultura?
Facciamolo di nuovo che con i Soulfly mi sto lessando il culo. Mettiamo su un gruppo e lo chiamiamo Cavalera Conspiracy. Sicuro al 100% che sarà un successone. Che ne dici?'
- Grande idea.

- Ciao sono tua moglie Laima Leyton, non so fare un cazzo ma voglio dire alle mie amiche dal parrucchiere che sono un'artista.
- Cos'hai in mente?
- Vorrei fare roba elettronica che tanto non serve saper suonare. Hai presente i Kraftwerk?
- Se lo fanno quelli delle sottilette posso farlo anch'io.



Poi l'altro giorno appare QUESTA notizia.

E' evidente a tutti che è una puttanata galattica ma Iggor riesce a tirare dentro suo fratello facendogli pesare che non va mai a trovarli, che è ora che si lavi i capelli e che avrebbe chiamato James Murphy ad aiutarli.

'Tranquillo, lo chiamo io'

 Ecco come sono andate le cose

-Buongiorno signora Murphy, sono Iggor, c'è James?
-COME? SONO UN PO' SORDA
-C'E' JAMES?
-Un attimo che è fuori a giocare
-Aspetto, grazie. Tutto bene lei, signora?
-Massì i soliti acciacchi dell'età, la pensione e quelle cose lì. Ti chiamo James. Come hai detto che ti chiami?
-Iggor, signora
-Con quante G?
-Che anno è, signora?
-Il 2013
-Allora due, l'ho aggiunta nel 2007

JAAAAAAAAMES C'E' IL TUO AMICO IGGGGGOR AL TELEFONOOOO
-Arrivo mamma!

-Pronto?
-James! Bello mio! Come stai?
-Chi parla?
-Sono Igggor!
-Chi?
-IGGGGOR!
-... Ah ciao scusa non t'avevo riconosciuto ma missà che non ci siamo mai parlati prima al telefono
-Eh no in effetti ci beccavamo sempre a Tampa con  Jim e Tom, ma non ci telefonavamo mai...
-Tom?
-Vabbeh Tom non c'era quasi mai...
-Comunque, dimmi...
-Senti noi volevamo tornare un po' alle origini, fare una roba pesa, io e il mio fratellone
-Peso tipo?
-Non so... le origini...
-E vorreste che vi producessi io?
-Beh insomma tu di roba di successo ne hai prodotta... però di cose come quelle che vorremmo fare noi mai
-E cosa volete fare voi?
-Tornare alle origini zio cioè minchia roba pesa io e mio fratello
-Ma origini tipo?
-Eh zio minchia non lo so devi chiederlo a mio fratello io pesto le cose e basta ma lui ha le dita tozze e non riesce a telefonare quindi ti ho chiamato io
-Se ne può parlare, immagino. Ma io non costo poco.
-In che senso?
-Nel senso che sono un produttore di fama mondiale, non è che vengo via per due birre
-Minchia zio quattro?
-No neanche per quattro birre
-Oh ma scusa con tutti i soldi che hai dovuto spendere... non sei un po' al verde?
-Al verde? Io? Sei scemo?
-Minchia ma quella cosa là... insomma quella roba che t'era successa...
-...?
-Dai zio non mi mettere in imbarazzo non farmelo dire mi vergogno...
-Giuro che non so di cosa parli
-Dai il tumore... le cure... la chemioterapia... è roba che costa quella
-?!?!?!?!?!?!?!??!?!?!? Che cazzo stai dicendo?
-Ma era su tutti i giornali!
-Mi stai facendo girare i coglioni. Chi cazzo saresti tu?
-Ma sono Iggggggor! Igggggggor Cavalera! Ma non ti ricordi tutti quei tour insieme... noi, voi, i Deicide, i Cannibal... cazzo mi piaceva persino il disco dei Disincarnate!
-Testa di merda di un brasiliano, hai sbagliato James Murphy.
-Czzz....zzczcz...hch... scusa sono...czczcz...in galleria... ti ri...czczc..chiamo dopoczzzzzzzzzzzzzzzzz

Essendo i più pettinati a nord di Casalpusterlengo (paesello in provincia di Lodi che viene citato nell'Atlante Mondiale del Metal perchè una volta ci abbiamo visto gli Oneida) già DUE ANNI FA abbiamo portato all'attenzione dell'opinione pubblica questo assurdo caso di omonima QUI.

Di James Murphy ne resterà solo uno.
(Probabimente quello sbagliato)