Tuesday, October 09, 2007

Certe volte il tempo va all'indietro. Certe volte non sono passati anni di acne e astinenza per nulla. Di acqua nera e fredda sotto i ponti ne è passata. I poster dei Dissection sui muri delle nostre camerette hanno le orecchie agli angoli e ormai i giornali porno non esistono più. Le seghe e i dischi hanno subito un'evoluzione simile: prima c'era un supporto, adesso solo file di zero e uno. Prima con una mano LEGGEVI e con l'altra smanettavi. Dev'essere per questo che la gente ha cominciato a infilarsi della roba nel culo di punto in bianco: s'è ritrovata con una mano libera!

Tornando all'inizio del discorso: un brivido ci ha percorso la schiena. Un disco che ci ha fatto ritornare al 1996, alla prima volta che abbiamo ascoltato Brave Murder Day dei Katatonia. O alla prima volta di Dunkelheit di Burzum. O In The Nightside Eclipse degli Emperor. Un periodo nel quale gente di questo tipo passava pomeriggi interi a masturbarsi sopra le foto di Damon Albarn.

Il disco è TWO HUNTERS dei WOLVES IN THE THRONE ROOM. Qui si trova ma tanto se siete come noi andate a comprarlo subito.

"Disco dell'anno." (cit.)

3 comments:

a. said...

al plulare si dice sempre gayna?

solomacello said...

quando ti sei sceso il disco ti si risponde.

sisterB said...

una dritta. ma nn ti facevo così epico.