Monday, January 26, 2009


DIECI MOTIVI PER I QUALI SE NON VENITE A VEDERE
GLI HELMET GIOVEDI' SIETE COME DE CORATO:


1. A occhio e croce dovreste essere figli degli anni '90 come noi. Niente puttanate gotiche/darkettone da anni '80 che le drum machine e quella roba lì son sempre state merda (a parte negli Agoraphobic Nosebleed). Questo per dire che dovreste avere già la cazzetta dritta.

2. Page Hamilton s'è schiacciato Wynona Rider e voi no. Ma noi si. Poi ci ha svuotato il portafogli mentre dormivamo però intanto la tacca sul calcio l'abbiam messa.
3. E' Giovedì sera che cazzo d'altro volete fare?

4. Visto che DeCorato sta per chiudere anche il bar delle zaghe sotto casa nostra perchè ha saputo che una volta un tipo lì dentro s'è divertito, l'unica cosa da fare è resistenza passiva facendo GAYNA.

5. Just Another Victim con gli House Of Pain

6. Una volta c'era John Stanier negli Helmet. Questa è una nota superflua dato che già lo sapete ma se per caso pensate che i Battles (che son pettinati) sono il suo primo gruppo perchè ve l'han detto Pig Magazine o il Mucchio Selvaggio allora siete degli sfigati.

7. Abbiamo scelto di mettere solo il MEGLIO DEL MEGLIO della musica degli anni '90. Quindi se non vi è mai capitato di entrare in un locale e sentire Quicksand o Orange 9MM è il momento che vi capiti.

8. E' al Magnolia. c'è sempre figa, si beve bene e costa poco.

9. Se fate la tessera Arci 2009 alla Casa139, così per dire, vi babbano 5 euro.

10. Da voci di corridoio pare accettino richieste sui pezzi vecchi.

2 comments:

Mayflower said...

serata totale! mi sono divertita tantissimo. siete grandi. quand'è la prossima?

Anonymous said...

Io sono andato alla serata di Ravenna.
Avevo grandi aspettative. Sono uscito con sensazioni miste: un gruppo che negli ultimi dieci anni ho ascoltato esclusivamente su CD, un cantante ancora grande (*lui* è gli HELMET), una band che lo supporta alla grande, buona presenza sul piccolo palco (con qualche teatrino simpatico) ... ma un gruppo sul viale del tramonto *sniff*

jman